Il giudice sul mulo Periodico perenne di linguaggi letterari.

giovedì 22 novembre 2007

Facilità

di Ezechiele Lupo

Un blitz facile facile
Imperla la fronte di sudore
Divide l’olio dall’acqua
L’isola dal mare

Un’immagine facile facile
Divide la leggerezza dal groviglio
Il sudore dalla gamba
Asciuga il fiore dalla pioggia

Un risorsa facile facile
Insiste e finisce
Divide e moltiplica
Si spoglia tra le lenzuola

Appende la piuma
Chi scinde la mente

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Tempo fa, caro Ezechiele Lapo, dicevi che non avresti più scritto liriche allusive...a cosa dobbiamo questo ritornar sui propri passi?

Ezechiele Lupo ha detto...

Forse perchè non so scrivere in modo diverso, o forse perchè alludo ad un livello di scrittura che allude ad un altro livello. Insomma un sacco di livelli. Pazzescho.

Govinda Baccelloni ha detto...

Anche scrivere pazzesco con l'h allude ad altri livelli di scrittura?

ezechiele lupo ha detto...

Ai perfettamente ragione govinda. Se i conigli parlerebbero, sicuramente parlassero così. Prosit (H)

Santuzzo Suontuosi ha detto...

L'avevo sempre sospetato.

Carluccio pescematto ha detto...

Caro Ezechiele Lupo, attrverso questo blog (a cui vanno i miei più sinceri complimenti) lei ha affrontato tantissime questioni importanti. Tuttavia non ha ancora mai affrontato quella che, a mio parere, è la questione più importante di tutte e cioè quella del sesso degli angeli. A quando la fine di questa mancanza? Saluti

Romeo Peppereo ha detto...

Anche io trovo che un'opinione dell'autore su questo tema di lampante importanza potrebbe essre illuminante. Peccato che non si faccia vivo. Magari è molto impgnato.

Ezechiele Lupo ha detto...

Più che impegnato, febbricitante.
Con cordialità.