Il giudice sul mulo Periodico perenne di linguaggi letterari.

mercoledì 2 aprile 2008

I Dialoghi - Le tourbillon de la vie

di Milady

Lui: Tu.
Lei: Io?
Lui: Si tu! Voglio esattamente precisamente te.
Lei: Ma sei sicuro?
Lui: Come un conto svizzero.
Lei: Ma... perchè? Cioè... perchè proprio io con tutte le ragazze che ci sono a questo mondo...
Lui: Boh, ho deciso così.
Lei: Ah. Senti se è una manovra per vendermi qualcosa, te lo dico subito: non ho bisogno di niente. Il mio i-pod funziona meglio di me, ho così tanti libri ancora da leggere che potrei passare la vita a fare solo quello, la mia spazzola per capelli è semi nuova, ancora in garanzia.
Lui: Lieto di sentire che il tuo corredo è in ordine ma il marketing non è decisamente il mio campo. Voglio avere una relazione con te e per relazione intendo relazione sentimentale conforme alla normativa L.O.V.E. dell'Unione Europea. Stabile, sincera, fedeltà garantita.
Lei: Si si conosco la normativa. Ora dimmi un po' che problemi hai, tutti i ragazzi ne hanno. Ex ragazze per cui ancora piangi prima di addormentarti? Paranoie esistenziali, sociali, mentali, psicofisiche, erotiche, ergotiche, ergonomiche, equosolidali? Tendenza alla depressione? Episodi d'ansia? Alcolismo anonimo? Alcolismo dichiarato? Odio per l’acqua corrente?

Lui: Amo l’acqua corrente più della mia esistenza e sono a posto sotto tutti gli aspetti. Solo qualche cervicale ogni tanto ma niente che un Moment e una bella dormita non siano sempre riusciti a risolvere.
Lei: Ommioddio. Sarai mica anche sempre allegro?
Lui: Costantemente.
Lei: Spiritoso?
Lui: Come un conto svizzero scoperto.
Lei: E cosa saresti disposto a fare per conquistarmi?
Lui: Nulla. Cioè per la verità potrei farti lunghe serenate al balcone, comprarti fiori e cioccolatini, scrivere lunghe struggenti poesie ma non voglio farlo. Per me la vita è come la risacca del mare: devi acchiappare quello che lascia di buono sulla spiaggia. Per anni può regalarti scarponi smangiati dai flutti e tante alghe che potresti aprirci un sushi bar. Il giorno che arriva la persona per te devi essere abbastanza veloce da trarla a riva e rianimarla sul bagnasciuga. Mai visto Bay Watch?
Lei: Sei saggio.
Lui: La galera è sottovalutata come luogo di formazione.
Lei: Anche il politecnico.
Lui: Che centra il politecnico?
Lei: Fidati, il politecnico centra sempre. Facciamo così: niente domande sul politecnico e io non te ne farò sulla galera.
Lui: Affare fatto. Allora ti ho convinto?
Lei: Mi hai convinto.
(bacio finale)